Addebiti illeciti nelle bollette H3G

h3g

Addebiti illeciti nelle bollette H3G :ennesima vittoria dell’Associazione SOS Utenti consumatori

h3g

Non è un buon momento per i clienti della compagnia telefonica H3G, dal momento che secondo alcune voci – da verificare, invero – quest’ultima addebiterebbe nelle bollette dei propri clienti costi indesiderati per servizi attivati senza il dovuto consenso.

[wpi_designer_button id=’6842′]

Sembrerebbe che vengano così addebitati in modo poco trasparente degli importi per servizi mai richiesti.
Numerosi sono stati i consumatori che si sono rivolti alla compagnia H3G per avere delle delucidazioni in merito, ma l’unico riscontro che è stato fornito agli utenti ignari è che si tratterebbe, da una parte, di servizi in abbonamento, che in qualche modo verrebbero attivati attraverso il sito e/o l’App dell’operatore, indicati in fattura sotto la voce “contenuti e servizi di 3 Italia e suoi partner”; mentre altri addebiti riguarderebbero la visita di pagine web a pagamento, considerate da Tre al di fuori del pacchetto dati acquistato dall’utente.

Innanzitutto, preme sottolineare che si tratta di addebiti illegittimi in quanto i consumatori, nella maggior parte dei casi, non hanno né richiesto né sottoscritto servizi di questo tipo.
Fra l’altro i clienti, di solito, vengono a conoscenza degli addebiti solo quando ricevono la fattura, o dando un’occhiata allo storico degli addebiti, dove sono citati i costi.

Nella maggior parte dei casi si tratta di piccole somme, difficilmente individuabili da parte degli ignari consumatori, ma che possono diventare elevate mese dopo mese; in alcuni casi si è riscontrato l’addebito di somme ben più elevate (anche 60 o 80 euro al mese) equiparabili alla classica attivazione di servizi in abbonamento.

Gli utenti, infatti, vengono abbonati automaticamente dopo aver usato applicazioni o navigato su pagine web via cellulare; quindi è molto difficile che l’utente abbia voluto attivare questi servizi, che il più delle volte hanno i nomi più disparati “Tekka Lab”, “Tekkavoop”, ”Vetrya”, “M-services”, “EMCUBE” e riguardano la presunta attivazione di giochi, contenuti erotici, suonerie.
C’è chi si è ritrovato abbonato a più servizi e l’ha scoperto solo a distanza di mesi, dopo aver verificato, con stupore, la bolletta telefonica.

Emblematico il caso di un consumatore di Portici che si è rivolto alla sede periferica dell’associazione SOS Utenti Consumatori di Ercolano, gestita dall’Avv. Domenico Cozzolino, al quale l’operatore telefonico H3G ha addebitato in un anno circa 900 euro di servizi in abbonamento.
Attraverso l’intervento dell’associazione al consumatore sono stati rimborsati tutti i 900 euro illegittimamente addebitati dalla compagnia 3.

Risulta evidente come dietro queste attività ci sia un business che coinvolge tanti soggetti, operatori compresi, come hanno evidenziato le due autorità che si occupano della materia, ovvero l’Antitrust e l’Agcom.
Se anche Voi siete stati vittime di questi addebiti illeciti nelle bollette H3G potete rivolgerVi alla nostra associazione per ottenere la disattivazione di servizi e il rimborso delle somme trattenute in modo illecito.

Ci teniamo a sottolineare che il servizio è e rimarrà sempre gratuito, in quanto lo scopo ultimo della nostra associazione è proprio garantire tutela a tutti i consumatori e far valere sempre i loro diritti! Richiedi assistenza a DisservizioTelefonico nostro partner specialista in materia di telefonia.

Visita il nostro sito e le nostre pagine Facebook dove troverai tante altre info e curiosità (ebbene si, siamo anche sui social) lasciando un “mi piace” per supportare le nostre attività.

Compila il seguente form per ricevere l'Assistenza Gratis di DisservizioTelefonico oppure chiamaci al seguente numero: 0656547258