Aumenti in bolletta a causa di morosi? Ecco ciò che devi sapere

Aumenti in bolletta a causa di morosi

Aumenti in bolletta a causa di morosi?

Negli ultimi giorni non si fa altro che parlare di una notizia che sta provocando scompiglio tra i consumatori; in particolare tale notizia mette in allerta tutti i clienti che sono in regola con le bollette relative all’energia elettrica, in quanto questi ultimi dovranno “pagare” anche le fatture non pagate di altri clienti morosi. In altre parole, parleremo di aumenti in bolletta a causa di morosi.

A stabilirlo è l’A.R.E.R.A. ovvero l’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente.

Vediamo dunque nello specifico cosa prevede tale delibera

Con la deliberazione n. 50/2018 del 1 febbraio 2018 l’Autorità ha previsto nuovi accordi tra fornitori (compagnie con cui sottoscriviamo un contratto di fornitura gas e luce) e distributori (ovvero coloro che sono responsabili del trasporto di energia all’interno delle abitazioni), e tra distributori e il GSE (Gestore di Servizi Energetici) questi ultimi si occupano dei pagamenti degli oneri del sistema.

Cosa succede quando un cliente non paga e risulta moroso nei confronti della compagnia fornitrice?

Di solito quando i clienti non pagano le bollette alla compagnia non fanno altro che provocare danni non solo al fornitore ma soprattutto ai cosiddetti distributori in quanto hanno anticipato di tasca propria gli oneri di sistema al GSE, oneri che comunque spettano al cliente finale.

Aumenti in bolletta a causa di morosi

Con l’approvazione di tale delibera si vuole in qualche modo restituire a tutti i distributori una piccola quota degli oneri che hanno già versato, ma che non possono incassare dai fornitori in quanto insolventi a causa i degli utenti inadempienti, utenti morosi.

Ma cosa sono questi oneri di cui tanto si parla?

Gli “oneri di sistema” così indicati nella bolletta non sono altro che delle spese che servono per mantenere in equilibrio il sistema energetico (elettrico e gas) e comprende anche una quota che paga ogni singolo utente per sovvenzionare la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili.
Tale delibera prevede, dunque, che solo una minima parte di oneri già versati ma non recuperabili saranno versati al meccanismo di recupero.
L’Autorità inoltre precisa che non ci sarà nessun aumento in bolletta per il prossimo anno, e se in futuro ci dovesse essere sarà irrisorio.

Inoltre la delibera mira solo a risanare i crediti rivolti ai distributori e non quelli generati dalla morosità dei clienti inadempienti.
È necessario fare molta chiarezza sulla questione in modo tale da evitare di dare ai consumatori/utenti informazioni falsate che creano solo allarmismi.

Se anche tu hai avuto problemi con il gli aumenti in bolletta in generale e necessiti di consulenza puoi rivolgerti alla nostra Associazione UtentiConsumatori.it, dove i migliori consulenti della materia Ti seguiranno passo passo per l’inoltro della richiesta di rimborso e per qualsiasi esigenza relativa alla domanda.
non esitare a contattarci ai seguenti recapiti: numero verde 800.177.569 (solo da rete fissa) oppure 081.503.23.22 (anche da rete mobile).

Ci teniamo a sottolineare che il servizio è e rimarrà sempre gratuito, in quanto lo scopo ultimo della nostra associazione è proprio garantire tutela a tutti i consumatori e far valere sempre i loro diritti!

Visita il nostro sito e le nostre pagine Facebook dove troverai tante altre info e curiosità (ebbene si, siamo anche sui social) lasciando un “mi piace” per supportare le nostre attività.

Contattaci mediante il FORM DEDICATO oppure chiamaci ai seguenti recapiti: Recapito telefonico 0656547128