Bagaglio smarrito, ecco cosa fare

bagaglio smarrito

Bagaglio smarrito

Negli ultimi anni, complice sicuramente l’intensificarsi del traffico aereo internazionale, accade spesso che il passeggero, giunto all’aeroporto di destinazione, si trovi di fronte a una triste quanto spiacevole realtà: il mancato arrivo del proprio bagaglio. E allora confusione totale, ansia, panico e voglia di prendere a botte qualcuno prenderanno il sopravvento. Ma non serve nulla di tutto ciò.

Ecco una piccola guida che spiega cosa fare in caso di bagaglio smarrito senza andare in tilt.

Spesso capita, infatti, che ci si trovi ad affrontare la situazione “bagaglio smarrito” quando “il danno è fatto” ed è, ormai, troppo tardi, mentre sarebbe il caso prendere le dovute informazioni preventivamente, anche solo a grandi linee, in modo tale da gestire la situazione quando si presenta con maggiore consapevolezza.

Ad ogni modo, in caso di valigia non arrivata a destinazione, è necessario recarsi all’ufficio Lost and found (oggetti smarriti) dell’aeroporto in cui ci si trova, dove dovrete denunciare lo smarrimento del bagaglio. Ovviamente, sarà necessario conservare tutti i documenti di viaggio, vale a dire il biglietto aereo che indichi l’aeroporto di partenza e quello di arrivo, il talloncino adesivo che reca impresso il numero identificativo assegnato al bagaglio che, all’imbarco, viene fisicamente munito di analogo contrassegno.

Ti verrà chiesto di compilare un modulo, chiamato modulo Pir (Property Irregularity Report), descrivendo il bagaglio: dimensioni, modello, colore, segni particolari. Naturalmente, se ci si è informati in anticipo sulle caratteristiche della valigia, ci si troverà avvantaggiati nella compilazione, essendo in grado di fornire una descrizione puntuale.

All’atto della denuncia, potrai decidere se ritirare personalmente il bagaglio oppure preferire che venga riconsegnato tramite corriere; in ogni caso, verrai prima contattato.

Con la denuncia all’ufficio Lost and found, si avviano le ricerche del bagaglio perso.

bagaglio smarrito

 

Come ottenere il risarcimento

In virtù della Convenzione di Montreal, la compagnia aerea su cui viaggerai è sempre responsabile del danno derivante dalla distruzione, deterioramento o, come in questo caso, perdita dei bagagli e anche in caso di ritardo nella riconsegna.

Il bagaglio è da considerarsi ufficialmente perso dopo 21 giorni. Solo dopo tale data, potrai fare reclamo e chiedere il risarcimento, con una raccomandata a/r alla compagnia aerea, indicando i danni subiti e fornendone la prova. Ad esempio, allegando:

  • la lista dettagliata del contenuto di ogni bagaglio non riconsegnato;
  • la copia del biglietto aereo e la ricevuta dell’eccedenza bagaglio qualora sia stata pagata;
  • lo scontrino del bagaglio mancante;
  • la copia originale del P.I.R. compilato all’arrivo.

Nella lettera indirizzata alla compagnia aerea dovrai spiegare il motivo della richiesta – il risarcimento per il bagaglio smarrito – e indicare una stima di quanto chiedete come risarcimento.

Il tutto andrà fatto entro termini ben precisi, indicati dalla stessa Convenzione di Montreal: difatti, in caso di smarrimento, dopo 21 giorni dalla data in cui doveva essere consegnato. 

Per le compagnie aeree comunitarie e altre che aderiscono alla Convenzione di Montreal, la responsabilità della compagnia per il danno derivante da perdita o ritardata consegna del bagaglio è quantificabile in circa 1.167 euro per ciascun bagaglio registrato e in relazione al danno effettivamente subito.

Quelle compagnie che non aderiscono alla Convenzione di Montreal, dovranno, invece, circa 20 euro per kg di bagaglio trasportato.

Se il danno, la perdita o la distruzione riguardano il bagaglio a mano, la compagnia aerea è responsabile solo nel caso in cui il danno sia a essa imputabile. Per le compagnie aeree comunitarie e le altre che aderiscono alla Convenzione di Montreal, il risarcimento ammonta a circa 1200 euro; per le compagnie che non aderiscono alla Convenzione di Montreal, a circa 388 euro.

Insomma, il messaggio che ho cercato di trasmetterti è chiaro: se hai subito un’ingiustizia come lo smarrimento del bagaglio, è un tuo diritto ottenere il risarcimento.

Ci teniamo a sottolineare che il servizio è e rimarrà sempre gratuito, in quanto lo scopo ultimo della nostra associazione è proprio garantire tutela a tutti i consumatori e far valere sempre i loro diritti!

Visita il nostro sito e le nostre pagine Facebook dove troverai tante altre info e curiosità (ebbene si, siamo anche sui social) lasciando un “mi piace” per supportare le nostre attività.

Contattaci mediante il FORM DEDICATO oppure chiamaci ai seguenti recapiti: Recapito telefonico 0656547128