Fondo di garanzia vittime della strada

fondo vittime della strada

Fondo di garanzia vittime della strada: casi di risarcibilità del danno

fondo vittime della strada

Fattispecie giuridiche del Fondo di Garanzia Vittime della strada

Diverse sono le ipotesi che rientrano nei casi di risarcibilità del danno, accedendo al Fondo di Garanzia Vittime della strada, che danno la possibilità di ottenere somme risarcitorie anche quando sembra che nessuno possa corrisponderle.

ll Fondo di Garanzia per le Vittime della Strada, istituito con legge n. 990 del 1969 (abrogata con l’entrata in vigore del Codice delle Assicurazioni Private), operativo dal 12 giugno 1971, è amministrato, sotto la vigilanza del Ministero dello Sviluppo Economico, dalla Consap con l’assistenza di un apposito Comitato, presieduto dal Presidente della Società, o in sua vece, dall’Amministratore Delegato, composto da rappresentanti del Ministero dello Sviluppo Economico, del Ministero dell’Economia e delle Finanze, di Consap, dell’Ivass, delle imprese di assicurazione e dei consumatori.

Questo è quanto si legge sul sito ufficiale della Consap, acronimo di Concessionaria Servizi Pubblici Assicurativi spa, che bene spiega le ipotesi di accesso al Fondo di Garanzia Vittime della strada. 

Stando all’attuale disciplina in materia, per accedere al Fondo di Garanzia Vittime della strada, le fattispecie giuridiche tassativamente indicate possono essere così riassunte:

  1. veicoli o natanti non identificati;

  2. veicoli o natanti non assicurati;

  3. veicoli o natanti assicurati con Imprese poste in liquidazione coatta amministrativa;

  4. veicoli posti in circolazione contro la volontà del proprietario;

  5. sinistri causati da veicoli spediti nel territorio della Repubblica Italiana da un altro Stato dello Spazio Economico Europeo;

  6. sinistri causati da veicoli esteri con targa non corrispondente o non più corrispondente allo stesso veicolo.

In siffatte ipotesi vengono, pertanto, a ricorrere i presupposti oggettivi e soggettivi per fare istanza di accesso al Fondo di Garanzia per le Vittime della Strada. Ma analizziamole singolarmente:

IPOTESI 1: VEICOLI O NATANTI  NON IDENTIFICATI 

Qualora avessi subìto un incidente causato da un’auto il cui guidatore, non solo non vi ha prestato soccorso, ma addirittura non si è affatto fermato, a risarcirvi sarà il Fondo di Garanzia Vittime della strada. Infatti questa è proprio l’ipotesi 1, che va sotto la voce più generica di “veicoli e natanti non identificati”, che prevede la risarcibilità:

IPOTESI 2: VEICOLI O NATANTI NON ASSICURATI

Se, invece, l’incidente sia stato causato da un autoveicolo che pur essendosi fermato e identificato, risulti sprovvisto di copertura assicurativa, tale ipotesi si prospetta come diversa rispetto a quella di cui al punto 1. Il Fondo di Garanzia Vittime della Strada, anche in tale caso risarcisce:

  • il danno alla persona;
  • il danno alle cose, con una franchigia di 500 euro, a prescindere dalla gravità del danno alla persona.

IPOTESI 3: VEICOLI O NATANTI ASSICURATI CON IMPRESE POSTE IN LIQUIDAZIONE COATTA AMMINISTRATIVA

Tale ipotesi si prospetta più tecnica rispetto alle altre, in quanto si compone di diversi iter procedurali a seconda della situazione specifica nella quale verte la compagnia assicurativa del veicolo che ha causato l’incidente. In ogni caso il Fondo di Garanzia Vittime della strada può risarcire:

  • il danno dalla persona;
  • il danno alle cose.

IPOTESI 4: VEICOLI POSTI IN CIRCOLAZIONE CONTRO LA VOLONTA’ DEL PROPRIETARIO

Qualora l’incidente sia stato causato da un veicolo identificato e dotato di copertura assicurativa, ma messo in circolazione senza l’autorizzazione del proprietario, anzi, addirittura CONTRO la sua volontà, il Fondo di Garanzia vittime della strada risarcisce sia il danno alla persona che alle cose.

Il Fondo di Garanzia vittime della strada prevede, infine, il risarcimento in due ulteriori ipotesi:

  • SINISTRI CAUSATI DA VEICOLI SPEDITI NEL TERRITORIO DELLA REPUBBLICA ITALIANO DA UN ALTRO STATO DELLO SPAZIO: risarcibilità del danno alla persona e alle cose.
  • SINISTRI CAUSATI DA VEICOLI ESTERI CON TARGA NON CORRISPONDENTE O NON PIU’ CORRISPONDENTE ALLO STESSO VEICOLO: risarcibilità del danno alla persona e alle cosa.

Assistenza legale per accedere al Fondo di Garanzia Vittime della Strada

Fondo garanzia vittime della strada: SOS Utenti Consumatori dalla tua parte!

Essendo SOS Utenti Consumatori un’associazione che si occupa di più settori, tra cui quello di infortunistica stradale e dei risarcimenti in favore delle vittime della strada, si avvale di uno staff legale variegato, composto da diversi esperti, ciascuno dei quali risulta specializzato in determinato e preciso ambito. Per cui se sei stato vittima di un incidente stradale e la tua rientra tra le ipotesi appena descritte, mettiti in contatto con noi per ottenere una consulenza legale specializzata ed esaustiva.

Come contattarci? Semplice:

Un nostro operatore sarà pronto a darvi tutte le delucidazioni del caso e ad espletare tutte le procedure preliminari per ottenere un rimborso equo e celere di tutti i servizi e disservizi non richiesti.

SosUtentiConsumatori.it da sempre dalla parte del più debole!

Ci teniamo a sottolineare che il servizio è e rimarrà sempre gratuito, in quanto lo scopo ultimo della nostra associazione è proprio garantire tutela a tutti i consumatori e far valere sempre i loro diritti!

Visita il nostro sito e le nostre pagine Facebook dove troverai tante altre info e curiosità (ebbene si, siamo anche sui social) lasciando un “mi piace” per supportare le nostre attività.

Contattaci mediante il FORM DEDICATO oppure chiamaci ai seguenti recapiti: Recapito telefonico 0656547128