Lotta alle truffe ai danni dello Stato, Ferrara: “Meglio la prevenzione”

105113710-5090f46c-1c55-42e0-9a2d-f47f516a7963Tempo di crisi ma anche di raggiri ai danni dello Stato. I numeri resi noti dalla Guardia di Finanza riguardanti le frodi poste in essere dai cittadini disonesti nei confronti dell’amministrazione pubblica sono da capogiro. Oltre un miliardo di euro e più di 3 mila denunce, i dati concernenti gli oltre 12 500 interventi delle fiamme gialle parlano chiaro: sono sempre di più gli italiani che pur di arraffare redditi si spacciano per ciechi, invalidi o destinatari di benefici assistenziali o previdenziali mancandone del tutto i presupposti.

Consistenti le frodi al bilancio nazionale ed europeo

I casi maggiormente ricorrenti sono quelli riguardanti l’erogazione di finanziamenti destinati alla realizzazione di opere mai compiute o mai del tutto terminate. L’esempio più eclatante è quello di una società di Catanzaro che aveva richiesto ed ottenuto un finanziamento pubblico di oltre 5 milioni di euro per la realizzazione di integratori dietetici estratti dalle alghe marine. Produzione mai avviata.

Non mancano le frodi previdenziali

Curioso il caso di alcuni piloti d’aereo di Verona che sebbene figurassero come disoccupati, quindi con relative indennità, in realtà continuavano a prestare la propria opera lautamente retribuita presso alcune compagnie aeree mediorientali.

Unica nota positiva i dati concernenti il recupero delle somme illecitamente percepite

A partire da gennaio sono stati sequestrati beni per un valore di oltre 190 milioni di euro, il 40 per cento in più rispetto all’anno passato; 450 milioni sono invece i contributi non ancora erogati e bloccati per tempo.

«Il fenomeno delle frodi ai danni dello Stato deve essere sconfitto con la prevenzione» Il presidente di “sos utenti consumatori” Antonio Ferrara ha le idee chiare al riguardo e non usa giri di parole per affrontare l’argomento: «Non si possono sconfiggere simili manifestazioni solo mediante la repressione. Occorre una maggiore educazione già a partire dall’età scolare. Rispettare i diritti dei cittadini significa innanzitutto non frodare lo Stato di cui tutti noi facciamo parte».

Raffaele de Chiara 

Ci teniamo a sottolineare che il servizio è e rimarrà sempre gratuito, in quanto lo scopo ultimo della nostra associazione è proprio garantire tutela a tutti i consumatori e far valere sempre i loro diritti!

Visita il nostro sito e le nostre pagine Facebook dove troverai tante altre info e curiosità (ebbene si, siamo anche sui social) lasciando un “mi piace” per supportare le nostre attività.

Contattaci mediante il FORM DEDICATO oppure chiamaci al numero: 0656547128