McDonald’s denunciato all’Ue

mcdonalds

McDonald’s denunciato all’Ue

mcdonalds

Secondo l’accusa dei consumatori la multinazionale violerebbe le regole comunitarie sul franchising.

Il gigante della ristorazione ha violato le norme europee sulla concorrenza con gli accordi di franchising che ha stipulato, con canoni altissimi, che violano le norme Ue della concorrenza e hanno un effetto negativo sui consumatori, facendo aumentare i prezzi dei menù.

È la denuncia contro Mc Donald’s presentata alla Commissione Ue da tre associazioni italiane che si occupano di diritti degli utenti e dei consumatori hanno presentato un esposto all’Unione Europea contro McDonald’s, accusando la catena di ristoranti fast food di comportamento anti-concorrenziale a causa delle clausole restrittive imposte agli operatori in franchise.

L’accusa è che il gigante della ristorazione mondiale abusi della sua posizione dominante e che stringa intese anticoncorrenziali, di fatto limitando la scelta dei consumatori e compromettendo la qualità dei servizi offerti.
Nel mirino ci sono i contratti in franchise, che durano in media 20 anni, cioè il doppio degli altri contratti del genere, l’obbligo per i titolari delle licenze di affittare le sedi da McDonald’s a tariffe superiori a quelle del mercato e a condizioni che impediscono di passare alla concorrenza.

Infatti il 66% degli introiti di Mc Donald’s in Europa da franchising, secondo quanto accusa la coalizione di associazioni di consumatori, deriverebbero proprio dagli affitti spropositati.

A pagarne le conseguenze, sostiene l’Associazione Sos Utenti Consumatori, sono i consumatori. Infatti, in base a una ricerca di mercato, è emerso che la maggior parte dei prodotti nei locali in franchising è più cara rispetto a quelli dei ristoranti gestiti direttamente dalla multinazionale. A Bologna, per esempio, il 97% dei prodotti dei locali in franchising ha un prezzo più alto rispetto a quelli dei ristoranti gestiti da McDonald’s. A Roma il 68%, a Marsiglia il 79%.

Non è scontato che la Commissione apra una nuova inchiesta sull’azienda. Gli esposti sono normalmente seguiti da questionari inviati alle aziende, dopo di che l’antitrust decide se è il caso di proseguire nell’azione. A dicembre la Commissione Europea aveva già annunciato l’apertura di un’indagine sul trattamento fiscale di McDonald’s in Lussemburgo.

Pertanto si spera e con la dovuta urgenza che la Commissione Europea esamini il sistema di franchising di McDonald’s, a fine di prendere tutte le misure necessarie per garantire il rispetto delle regole imposte ai franchisee.

Ci teniamo a sottolineare che il servizio è e rimarrà sempre gratuito, in quanto lo scopo ultimo della nostra associazione è proprio garantire tutela a tutti i consumatori e far valere sempre i loro diritti!

Visita il nostro sito e le nostre pagine Facebook dove troverai tante altre info e curiosità (ebbene si, siamo anche sui social) lasciando un “mi piace” per supportare le nostre attività.

Contattaci mediante il FORM DEDICATO oppure chiamaci al numero: 0656547128