Mercato immobiliare, una discesa senza fine Nomisma: ” Vendite in calo del 6% in un anno”

immobili_sxDiscesa senza fine per il mercato immobiliare. Meno 6 per cento rispetto al 2012. Crollano anche i prezzi meno 5,2 per cento sempre rispetto ad un anno fa. Non va meglio per ciò che concerne l’erogazione del credito da parte delle banche sempre più restie a concedere mutui. A lanciare l’allarme è Nomisma un’autorevolissima società di studi economici operante in Italia e all’estero. Nell’ultimo documento prodotto, l’Osservatorio sul Mercato Immobiliare, le previsioni per il futuro non sono incoraggianti.

«Le percezioni degli operatori del settore sono all’insegna del pessimismo. Più del 50 per cento degli intervistati – si afferma nel rapporto – prevede un ulteriore calo del volume di vendite e ben il 70 per cento è del parere che i prezzi delle abitazioni sono destinati a scendere ulteriormente».

Nessuna nota positiva per il futuro immediato

«Al momento non è possibile parlare di una ripresa vista l’incertezza e la precarietà del quadro macroeconomico» A scorrere i dati degli ultimi anni forniti dalle agenzie delle entrate ci si rende conto di quanto allarmante sia il rosario di segni negativi. Dal 2006 al 2012 le transazioni concernenti le abitazioni sono passati da 870 mila unità a 444 mila, il trend è stato rispettato anche nel primo trimestre del 2013 con un calo del 14, 2 per cento, meno 6 per cento dovrebbe altresì essere il dato annuale secondo le stime di Nomisma.

Un barlume di crescita dovrebbe aversi soltanto a partire dal 2014, con quota 470 mila e proseguire nel 2015, 500 mila unità. Cos’è che rende il mercato immobiliare così fortemente renitente alla crescita è presto detto

«In Italia è presente un’offerta esigua e selettiva – è necessaria quindi ai fini di una ripresa secondo Nomisma – una revisione dei prezzi coerente con la mutata percezione di rischiosità degli asset ed il riposizionamento non temporaneo della banche rispetto agli impieghi immobiliari».

Un tempo si diceva che gli acquisti di immobili fosse l’investimento più sicuro in assoluto, immune da oscillazioni di valore e di facile vendita. Oggi la parola d’ordine per tutelarsi dai capricci del mercato è la diversificazione degli investimenti. 

 

Raffaele de Chiara 

Ci teniamo a sottolineare che il servizio è e rimarrà sempre gratuito, in quanto lo scopo ultimo della nostra associazione è proprio garantire tutela a tutti i consumatori e far valere sempre i loro diritti!

Visita il nostro sito e le nostre pagine Facebook dove troverai tante altre info e curiosità (ebbene si, siamo anche sui social) lasciando un “mi piace” per supportare le nostre attività.

Contattaci mediante il FORM DEDICATO oppure chiamaci al numero: 0656547128