Modifica del contratto Wind 28 giorni è illegittima

agcm wind 28 giorni

La Sanzione del fenomeno Wind 28 giorni

Wind ha adottato una pratica commerciale scorretta imponendo la modifica unilaterale delle condizioni contrattuali, cosiddetto fenomeno Wind 28 giorni. È questo quanto stabilito dall’Antitrust, che ha peraltro multato Wind (con una sanzione di 500 mila euro) per aver appunto ridotto il periodo di rinnovo delle offerte attivate sulla propria sim card da 30 a 28 giorni.

Le Motivazioni

La riduzione del periodo di rinnovo in senso unilaterale, senza cioè il consenso del consumatore, è secondo l’Autorità, una condotta riprovevole e scorretta, in quando da essa derivano indubbiamente maggiori oneri economici per i clienti, specie in considerazione del fatto che molti di essi – forse la stragrande maggioranza – non avrebbero accettato una diversa fatturazione delle offerte attivate sulla propria scheda.

Si sarebbe, in altri termini, limitata la libertà del consumatore di esercitare consapevolmente la scelta circa la migliore offerta cui aderire, essendo l’adesione sostanzialmente “vincolata”, ossia imposta prepotentemente dall’operatore telefonico Wind.

La variazione unilaterale delle condizioni, il cosiddetto fenomeno Wind 28 giorni, ha difatti sostanzialmente determinato un aumento del corrispettivo dovuto dal consumatore, calcolato, in seguito alla modifica, non più su base mensile ma, appunto, su quattro settimane.

La Disciplina

In teoria la modifica unilaterale delle condizioni contrattuali non è vietata; anzi, è in realtà prevista dal Codice delle Comunicazioni Elettroniche, che all’art. 70, comma quarto, prevede la possibilità che gli operatori economici modifichino unilateralmente le condizioni contrattuali, purché però, a fronte di ciò, venga garantita al consumatore l’occasione di recedere, senza alcun onere e previa adeguata informazione sulle nuove condizioni, dal contratto con un preavviso minimo di 30 giorni.

Al via la Campagna di sensibilizzazione

Sul tema è intervenuto il Presidente dell’Associazione SosUtentiConsumatori, che ha rimarcato con forza la necessità di agire affinché il fenomeno Wind 28 giorni non si ripeta più.

Non possiamo restare a guardare, dobbiamo contrastare assolutamente ed immediatamente questo fenomeno. La modifica unilaterale del contratto nel settore telefonico è un tema troppo delicato e di interesse per non essere affrontato con la necessaria determinazione.

Tantissime sono le pronunce delle autorità amministrative che riguardano il fenomeno Wind 28 giorni, tutte accomunate dalla condanna di tale riprovevole prassi, che in realtà è una vera e propria pratica commerciale scorretta volta a rimpinguare i bilanci degli operatori del settore”.

Eppure, nonostante le autorità competenti si siano espresse in più occasioni contrarie a questa pratica, comminando sanzioni anche abbastanza pesanti, la stessa continua ad essere largamente utilizzata.
Conclude, quindi, il Presidente:

“Abbiamo avviato una campagna di informazione sul fenomeno Wind 28 giorni per rendere possibile la tutela dei diritti degli utenti e dei consumatori. Ci batteremo fino a quando il fenomeno non sarà del tutto scomparso”.

Tutela i Tuoi Diritti

Se anche Tu sei stato interessato dalla modifica unilaterale del contratto, cosiddetta variazione Wind 28 Giorni, puoi rivolgerti Gratuitamente all’Associazione SosUtentiConsumatori per ottenere la tutela dei Tuoi Diritti ed il risarcimento degli eventuali danni subìti.
Per rivolgerTi a Noi clicca qui e compila tutti i campi del Form, avendo cura di descrivere sinteticamente i fatti che ti sono capitati.
Una volta compilati tutti i campi, clicca Invia il Modulo.

Nel giro di poche ore sarai contattato da un consulente specializzato di SosUtentiConsumatori che, raccolta la documentazione eventualmente necessaria, si preoccuperà di gestire gratuitamente e velocemente la vertenza, all’esito della quale riceverai il Tuo risarcimento direttamente presso il tuo domicilio.

Per maggiori informazioni e/o delucidazioni puoi chiamare il numero verde 800 177 569 (solo da rete fissa), oppure il numero 081 503 23 22 (anche da rete mobile).

Ci teniamo a sottolineare che il servizio è e rimarrà sempre gratuito, in quanto lo scopo ultimo della nostra associazione è proprio garantire tutela a tutti i consumatori e far valere sempre i loro diritti! Richiedi assistenza a DisservizioTelefonico nostro partner specialista in materia di telefonia.

Visita il nostro sito e le nostre pagine Facebook dove troverai tante altre info e curiosità (ebbene si, siamo anche sui social) lasciando un “mi piace” per supportare le nostre attività.

Compila il seguente form per ricevere l'Assistenza Gratis di DisservizioTelefonico oppure chiamaci al seguente numero: 0656547258