L’Antitrust potrebbe sanzionare la Ryanair per i voli cancellati

multa ryanair

Brutte notizie per la compagnia aerea Ryanair, che rischia una multa da 10 a 5 milioni di euro

Numerosi sono stati i voli cancellati dalla compagnia aerea Ryanair, circostanza che ha travolto migliaia di consumatori.
Su tale problematica si è espressa l’Antitrust (ovvero l’Autorità Garante della concorrenza e del mercato) che già lo scorso ottobre aveva aperto un procedimento nei confronti della compagnia, assumendo che la stessa non avesse informato i passeggeri sui loro diritti in materia di trasporto aereo, e ciò in occasione dell’annuncio della cancellazione dei voli.

In particolare l’Antitrust ha spiegato che la Ryanair non ha rispettato quanto prescritto dal provvedimento cautelare dello scorso 25 ottobre con il quale, a seguito delle cancellazioni relative ai mesi di settembre-ottobre, si imponeva di fornire informazioni chiare, trasparenti e immediatamente accessibili sui diritti dei consumatori spettanti colpiti dalla decisione di cancellare i voli per numerose tratte.

Un comportamento che si è prorogato anche dopo che il Tribunale Amministrativo del Lazio, con ordinanza del 22.11.2017, ha rigettato la domanda di sospensione dell’esecuzione del provvedimento cautelare dell’Autorità presentata da Ryanair.

Sul punto si fa presente che il procedimento di inottemperanza potrà portare all’irrogazione di una multa compresa tra 10 mila e i 5 milioni di euro nei confronti dell’operatore aereo Ryanair.

Attraverso questo nuovo provvedimento l’Antitrust ha ordinato alla suddetta compagnia di avviare una comunicazione diretta con i consumatori, ossia di trascrivere le informazioni già reperibili sulla home page del sito internet in lingua italiana e di informare tutti i consumatori italiani, con chiarezza e trasparenza, dei diritti nascenti dalla cancellazione dei voli, in modo tale da concedere loro di acquisirne piena consapevolezza ed esercitare, eventualmente, le prerogative che l’ordinamento italiano riconosce in questi casi.

L’Antitrust ha ordinato, dunque, alla compagnia aerea di informare i consumatori con riferimento alle sottoelencate situazioni:

  • eventuale possibilità di vedersi riconosciuto il diritto di rimborso;
  • possibilità di modifica del volo cancellato;
  • possibilità di modifica gratuita del volo e della possibilità di ottenere la compensazione pecuniaria prevista dall’ordinamento europeo;
  • connessa e immediata fruibilità della procedura da seguire in caso di rimborso.

In sintesi, è stato rilevato che la compagnia aerea non avrebbe informato i viaggiatori circa la possibilità di ottenere i rimborsi previsti dall’ordinamento europeo, inducendoli così in errore circa la sussistenza o meno di questa possibilità.
Oltre al danno per i consumatori, anche la beffa, insomma.

Inoltre l’Antitrust ha ribadito che la compagnia non ha rispettato quanto prescritto dal provvedimento cautelare e le relative modalità di attuazione e, per tale motivo, come detto, rischia di ricevere una salatissima multa che può arrivare fino a 5 milioni di euro.

Vedremo come andrà a finire.

Se anche Tu hai subito una modifica dell’orario del volo e/o una cancellazione del volo  da parte di Ryanair hai diritto un rimborso.
I nostro consulenti specializzati Ti seguiranno passo passo, in maniera totalmente gratuita, nelle procedure per ottenere il risarcimento dovuto.
Non esitare a contattarci utilizzando il bottone qui sotto.

[wpi_designer_button id=’6474′]