In arrivo il Reddito di inclusione sociale

reddito-di-inclusione-702x336

In arrivo il Reddito di Inclusione sociale, misura di contrasto alla povertà

È stato deliberato, dopo una lunga attesa ed una larga discussione, il decreto che introduce e disciplina il reddito di inclusione sociale, misura che sostituirà il Sia (sostegno all’inclusione attiva) a partire dal 1° gennaio 2018.

Si tratta di un intervento di contrasto alla povertà e all’esclusione sociale che coinvolge circa 2 milioni di persone. L’importo dell’aiuto, pari a massimo 485 euro al mese per un periodo continuativo non superiore a 18 mesi, verrà corrisposto sulla base del numero dei componenti della famiglia e dalla sua situazione sociale e reddituale.

In particolare potranno beneficiare della misura i nuclei familiari con un valore dell’Isee non superiore a 6.000 euro ed un valore del patrimonio immobiliare, diverso dall’abitazione principale, non superiore a 20.000 euro. Hanno priorità nell’accesso al Rei le famiglie con figli minorenni o disabili, donne in stato di gravidanza o disoccupati over 55.

L’intervento, tuttavia, potrà esser garantito solo a coloro i quali aderiranno ad un progetto personalizzato di inclusione sociale e lavorativa finalizzato all’affrancamento dalla condizione di povertà. Tale progetto indicherà gli obiettivi e i risultati da raggiungere nel percorso diretto all’inserimento o reinserimento lavorativo e all’inclusione sociale, nonché i sostegni di cui il nucleo necessita oltre al beneficio economico e, infine, gli impegni a svolgere specifiche attività da parte dei componenti il nucleo familiare.

Si tratta di un importante intervento di indubbio impatto, che sicuramente inciderà notevolmente sulla situazione socio-economica delle famiglie più bisognose”.

Questo il commento a caldo del Presidente dell’Associazione SosUtentiConsumatori, dott. Gianluca Cuomo, che tuttavia non nasconde qualche perplessità.

I requisiti per l’accesso al beneficio, in verità, sembrano essere abbastanza stringenti, ragion per la quale penso che molte famiglie, che pur versano in una situazione di bisogno, potranno essere escluse ingiustamente dall’intervento

continua il Presidente.

Tuttavia non bisogna perdere la fiducia e resta fermo che è necessario attendere il 2018 per verificare concretamente la qualità e quantità della misura; attualmente è possibile unicamente azzardare stime probabilmente non veritiere”.

L’Associazione SosUtentiConsumatori garantirà, a partire dal 2018, assistenza a coloro i quali intenderanno accedere ai benefici del Reddito di Inclusione, attivando una apposita campagna di sensibilizzazione sul tema.

Per ulteriori informazioni ed assistenza sul Reddito di Inclusione, ci si potrà rivolgere, in modo del tutto gratuito, all’Associazione SosUtentiConsumatori:

– chiamando gratuitamente il numero verde 800 177 569 (solo da rete fissa);

– chiamando il numero 081 503 23 22 (anche da rete mobile);

– scrivendoci attraverso il MODULO CONTATTACI

SosUtentiConsumatori.it da sempre dalla parte dei più deboli.

Ci teniamo a sottolineare che il servizio è e rimarrà sempre gratuito, in quanto lo scopo ultimo della nostra associazione è proprio garantire tutela a tutti i consumatori e far valere sempre i loro diritti!

Visita il nostro sito e le nostre pagine Facebook dove troverai tante altre info e curiosità (ebbene si, siamo anche sui social) lasciando un “mi piace” per supportare le nostre attività.

Contattaci mediante il FORM DEDICATO oppure chiamaci al numero: 0656547128