Uccello nel motore: va risarcito il ritardo volo

ritardo volo

Pennuti e ritardo volo

Un uccello nel motore dell’aereo? Che ne impedisce addirittura la partenza? È possibile?

A quanto pare sì. Sembra assurdo, ma è possibile.

No, non temere, non stiamo parlando di incredibili catastrofi, come invece si sarebbe portati istintivamente a pensare. Parliamo delle conseguenze per la compagnia aerea del ritardo volo che si dovesse accumulare a causa della atroce morte del malcapitato volatile. Anche in questi casi, infatti, la compagnia aerea è tenuta a risarcire il danno ai passeggeri che subiscano un ritardo a causa del guasto tecnico al motore, anche se derivante dal “sacrificio” del pennuto.

Lo ha detto la Corte di Giustizia Europea qualche anno fa.

I giudici hanno dovuto affrontare, appunto, il caso singolare di un accumulo di diverse ore di ritardo di un aereo, che aveva ritardato la presenza a causa della presenza di un (deceduto) uccello nel motore, probabilmente infiltratosi in occasione del volo precedente.

Logicamente, il capitano non aveva permesso il decollo, disponendo una serie di controlli al motore per tutelare l’incolumità dei passeggeri.

Ebbene, come detto, di conseguenza l’aereo accumulava diverse ore di ritardo, cosicché diversi passeggeri richiedevano il risarcimento del danno subito a causa della perdita di una coincidenza programmata.

Dall’altra parte – era prevedibile – la compagnia aerea si rifiutava di risarcire, giustificando il ritardo con la presenza di una causa eccezionale imprevista e non prevedibile.

La Corte di Giustizia Europea ha dato ragione ai consumatori. Ha ritenuto, infatti, che non fosse giustificabile, nel caso in questione, un ritardo superiore alle tre ore. La compagnia aerea, in effetti, secondo la ricostruzione dei magistrati, avrebbe prolungato i controlli oltremisura ed oltre quanto teoricamente necessario,  accumulando così un ritardo eccessivo e pertanto risarcibile.

Per non essere responsabile, in sintesi, la compagnia aerea avrebbe dovuto effettuare solo quei controlli effettivamente necessari, evitando quelli superflui e non utili rispetto alla reale portata del pericolo per l’incolumità dei passeggeri.

Ne consegue che, in astratto, la presenza di un corpo estraneo nel motore è sicuramente un evento eccezionale che esclude la responsabilità del vettore. In concreto, però, la compagnia aerea, con il suo comportamento negligente, è responsabile qualora prolunghi immotivatamente la durata dei controlli, cioè effettui controlli non giustificati; ed in effetti la compagnia aveva effettuato un doppio controllo, avente ad oggetto la stessa problematica, facendo accumulare al volo un ritardo superiore alle tre ore.

L’esito è scontato: la compagnia aerea è stata condannata al risarcimento dei danni da ritardo nei confronti dei passeggeri, secondo quanto previsto dal Regolamento CE 261/2004.

Come avere un Rimborso per ritardo aereo (corna facendo)

Ti auguro di non incrociare mai, mentre sei in volo, un pennuto disposto a sacrificare la propria esistenza per far ritardare il tuo arrivo a destinazione. Né di dover mai subire l’inconveniente di non arrivare in tempo al matrimonio di tuo cugino a causa di un ritardo aereo. 

Se mai dovessi incappare in una situazione del genere, ti consiglio di leggere anche questa semplice guida su come avere un rimborso in caso di ritardo del volo. 

E ti consiglio di rivolgerti all’Associazione SosUtentiConsumatori per ottenere il tuo risarcimento.

Per assistenza ed ottenere un Risarcimento per Ritardo Aereo, potrai rivolgerti, in modo del tutto gratuito, alla Associazione SosUtentiConsumatori:

Ecco cosa ci scrive un consumatore che si è rivolto alla nostra Associazione Consumatori (segue la risposta dell’esperto):

QUESITO:

Buonasera, ho prenotato un volo con tratta Milano – Monaco – Singapore. Imbarcatomi regolarmente sul volo con destinazione Monaco siamo arrivati all’aeroporto tedesco regolarmente.

Recatici al gate di imbarco per il successivo volo per Singapore apprendevamo che il volo proveniente da Singapore a Monaco e che avrebbe dovuto prendere aveva subito un avaria a causa di un volatile che aveva colpito uno dei motori, ragione per cui il volo non poteva ripartire in orario ed, essendo tardi, saremmo dovuti ripartire il giorno dopo.

A causa di tutto ciò siamo giunti a Singapore il giorno dopo, partendo con circa 10 ore di ritardo.

È possibile richiedere un risarcimento alla compagnia aerea?

 

RISPOSTA DELL’ESPERTO:

Gentile consumatore, in ipotesi di bird strike, ossia di volatili che accidentalmente colpiscono in volo un motore di un aeromobile, la compagnia aerea può svincolarsi dalla responsabilità risarcitoria non dichiarando solo tale circostanza eccezionale, ma provando altresì che non era possibile in alcun modo sopperire all’avaria con il trasporto su altro velivolo a disposizione, e ciò solo per quanto riguarda però la compensazione pecuniaria prevista ex Regolamento CE n. 261/2004.

Sempre e comunque il vettore aereo è tenuto ad assicurare ai passeggeri di voli che per qualunque causa riportino un ritardo l’assistenza prevista dall’art. 9 del summenzionato Regolamento ed, in particolare, il pernottamento presso struttura alberghiera, pasti e bevande in relazione all’attesa nonché telefonate o telefax. In assenza potrà richiedere anche solo il risarcimento per violazione a tale obbligo incombente sulla compagnia aerea.

Nel caso in cui risulti responsabile per il ritardo, la compensazione pecuniaria dovrà essere parametrata all’intero tragitto del volo (Milano – Singapore), non rilevando la circostanza che il volo sul quale si è verificato l’inadempimento sia solo il secondo, in quanto il contratto di trasporto, per giurisprudenza costante sia italiana che comunitaria, è da intendersi in senso unitario e no frazionabile; per tale ragione l’importo spettante al passeggero dovrà essere quantificato secondo la distanza dell’intero viaggio e non solo di quello oggetto dell’inadempimento.

SosUtentiConsumatori.it da sempre dalla parte dei più deboli.

Ci teniamo a sottolineare che il servizio è e rimarrà sempre gratuito, in quanto lo scopo ultimo della nostra associazione è proprio garantire tutela a tutti i consumatori e far valere sempre i loro diritti!

Visita il nostro sito e le nostre pagine Facebook dove troverai tante altre info e curiosità (ebbene si, siamo anche sui social) lasciando un “mi piace” per supportare le nostre attività.

Contattaci mediante il FORM DEDICATO oppure chiamaci ai seguenti recapiti: Recapito telefonico 0656547128