Se il Pc non funziona è ammessa la risoluzione del contratto di vendita

pc-repairIn caso di reiterato malfunzionamento del pc è ammessa la restituzione del prezzo previa risoluzione del contratto.

E’ quanto sancito dal giudice di Pace di Caserta lo scorso 3 marzo.

La vicenda riguarda il caso di uno sfortunato consumatore che nel 2010 aveva acquistato un pc della Sony del valore di oltre 950 euro presso uno dei megastore di elettronica della zona.

A partire dal gennaio del 2012 l’acquirente riscontra un malfunzionamento del prodotto tale da spingerlo ad invocare l’assistenza della casa madre. Da lì inizia una lunga trafila di interventi, ben quattro nell’arco di un anno, che lo porta sostanzialmente a non poter più usufruire del prodotto.

La beffa arriva però quando, in occasione dell’ultimo ritiro, gli addetti, pretendono che firmi una dichiarazione che prevede la possibilità di portar via il prodotto allorquando accetti la clausola che prevede che il pc sarà riparato solo allorquando si presenti un guasto diverso dai precedenti.

Il consumatore decide a quel punto di non ritirare il prodotto e di citare in giudizio sia il venditore che la Sony.

L’epilogo è affidato alla pronuncia del giudice di Pace di Caserta che in sentenza ha sancito la risoluzione del contratto per la difettosità del prodotto congiuntamente congiuntamente alla condanna del venditore alle spese e alla restituzione del prezzo di acquisto.

Soddisfatto il presidente nazionale di Sos Utenti Consumatori Antonio Ferrara.

“E’ una pronuncia – dice con orgoglio – che premia il lavoro che portiamo avanti con dedizione ed impegno da anni ormai sempre al fianco dei cittadini”.

L’invito è sempre quello di non subire mai le ingiustizie e di denunciare.

“Spesso, ciò che manca alle persone è la consapevolezza dei propri diritti. Realtà come la nostra associazione servono in fondo anche a questo, sono utili a formare una cittadinanza attiva e consapevole in grado di scernere perfettamente ciò che è lecito da ciò che assolutamente non lo è”.

L’assistenza legale è ovviamente del tutto gratuita.

“Come associazione non perseguiamo nessun fine di lucro, la nostra organizzazione è a disposizione di chiunque desideri vivere in una società civile improntata alla giustizia e al rispetto dei valori”. 

Ci teniamo a sottolineare che il servizio è e rimarrà sempre gratuito, in quanto lo scopo ultimo della nostra associazione è proprio garantire tutela a tutti i consumatori e far valere sempre i loro diritti!

Visita il nostro sito e le nostre pagine Facebook dove troverai tante altre info e curiosità (ebbene si, siamo anche sui social) lasciando un “mi piace” per supportare le nostre attività.

Contattaci mediante il FORM DEDICATO oppure chiamaci al numero: 0656547128