Vende prodotti non disponibili: l’Antitrust sanziona il sito web Marcopolo Shop.it

sos utenti consumatoriOffriva ai consumatori merce indicandola come disponibile anche quando non lo era. E’ per questo che l’Antitrust ha multato con 500 mila euro il sito web Marcopolo Shop.it (oggi Unieuro.it).

Il meccanismo era semplice, il consumatore dopo aver dato una prima conferma per l’acquisto, senza che gli venisse indicato la mancata disponibilità immediata del prodotto, veniva invitato ad aderire nuovamente all’offerta.

Secondo l’Autorità, tale modalità di gestione degli ordini ha determinato “notevoli disagi per gli acquirenti, come la frequente cancellazione degli ordini di acquisto e il sensibile ritardo nella consegna dei relativi prodotti”

Profili di scorrettezza anche per ciò che concerne le modalità di gestione delle fasi post-vendita.

Il servizio assistenza clienti non informava tempestivamente e correttamente infatti sul reale stato degli ordini e sulle concrete possibilità di ricevere i prodotti acquistati nei termini prospettati dalla società. Ciò quindi “Si traduceva in ostacoli significativi all’esercizio dei diritti contrattuali dei consumatori, privandoli della possibilità di scegliere in modo celere e consapevole se attendere l’evasione dell’ordine oppure rivolgersi a un altro fornitore”.

Sempre nella medesima fase, inoltre, alle carenze informative si aggiungevano comportamenti tesi a dilatare i tempi per la restituzione e per lo sblocco delle somme corrisposte.

“Invece di restituire immediatamente ai consumatori le somme versate all’atto dell’acquisto, veniva proposto loro un prodotto diverso da quello indisponibile. In questo modo, si condizionava indebitamente all’acquisto di un prodotto alternativo in luogo del rimborso”. Ciò è facilmente intuibile se si considera il fatto che la Marcopolo Shop era ancora in possesso delle somme versate dai consumatori per la transazione annullata.

Soddisfatto della sanzione erogata il presidente nazionale dell’associazione Sos utenti consumatori Antonio Ferrara.

“Al di là della pronuncia dell’Antitrust, le modalità di vendita online attuate dal sito era palesemente non in regola rispetto ai canoni di diligenza richiesti a un importante operatore non solo della grande distribuzione specializzata ma anche del nuovo mercato dell’e-commerce. Non si può quindi – conclude – che auspicare una vigilanza costante in merito da parte dell’autorità”.

Ci teniamo a sottolineare che il servizio è e rimarrà sempre gratuito, in quanto lo scopo ultimo della nostra associazione è proprio garantire tutela a tutti i consumatori e far valere sempre i loro diritti!

Visita il nostro sito e le nostre pagine Facebook dove troverai tante altre info e curiosità (ebbene si, siamo anche sui social) lasciando un “mi piace” per supportare le nostre attività.

Contattaci mediante il FORM DEDICATO oppure chiamaci al numero: 0656547128