Al via un nuovo pacchetto di liberalizzazioni, ad annunciarlo è il ministro Guidi

guidi_640Nuove norme in materia di concorrenza. E’ quanto si appresta a varare il governo Renzi in diversi comparti. Ad  annunciarlo è il ministro per lo Sviluppo economico Federica Guidi intervenendo all’European Competition Day, “La Giornata Europea della Concorrenza”, organizzata dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) nell’ambito del semestre di presidenza italiana dell’Ue.

“Concorrenza è dinamismo, cambiamento, distruzione creatrice. – ha detto il ministro –  sono proprio il dinamismo, il cambiamento e la distruzione creatrice che stanno alla base di ogni evoluzione, o meglio, di ogni progresso”

I settori da liberalizzare secondo indiscrezioni dovrebbero variare dalle assicurazioni alle banche, passando per le professioni ed i farmaci.

Chiari gli obiettivi che il governo intende perseguire.

 “Quelli più immediati e visibili, ma non il più importante – è chiaramente quello di ridurre i prezzi. La concorrenza, in particolare nel settore dei servizi, fa venire meno la certezza della domanda e costringere i produttori a combattere per conquistare i clienti: il modo più immediato è quello di offrire i loro prodotti a prezzi inferiori. Naturalmente la disponibilità di beni e servizi a prezzi più contenuti implica da un lato che il potere d’acquisto dei salari a parità di altre condizioni aumenta: questo fa delle liberalizzazioni un elemento importante del welfare moderno. Dall’altro lato questi prodotti possono essere destinati anche ad altre industrie per le quali sono input essenziali ridurne i prezzi rende questi processi produttivi più efficienti e competitivi”

Gli altri sono quelli di “Aumentare la pluralità dell’offerta: è possibile – e lo dico avendo bene in mente il mio passato di imprenditrice –attirare i clienti abbassando i prezzi, ma anche offrendo un prodotto diversificato; la diversificazione dei prodotti o dei servizi impatta sulla qualità a beneficio del mercato e dei consumatori. Infatti, se guardiamo questo fenomeno dal punto di vista del consumatore, ci rendiamo conto che la concorrenza è lo strumento più efficace di politica industriale: consente anzitutto di scegliere, di selezionare le opzioni più efficienti e di indirizzare le decisioni delle imprese”

Decisamente cauto si mostra altresì il presidente di Sos utenti consumatori Antonio Ferrara.

“Sono pienamente d’accordo con il ministro, l’unico punto però sul quale mi permetto di dissentire sono i tempi di attuazione. Siamo proprio sicuri che riusciremo ad attuare le riforme entro tempi ragionevoli?”

Ci teniamo a sottolineare che il servizio è e rimarrà sempre gratuito, in quanto lo scopo ultimo della nostra associazione è proprio garantire tutela a tutti i consumatori e far valere sempre i loro diritti!

Visita il nostro sito e le nostre pagine Facebook dove troverai tante altre info e curiosità (ebbene si, siamo anche sui social) lasciando un “mi piace” per supportare le nostre attività.

Contattaci mediante il FORM DEDICATO oppure chiamaci al numero: 0656547128